Basic Counseling - Life Skill "Noi da voi"

Competenze di Counseling per migliorare le abilità comunicativo-relazionali personali e professionali.

È un percorso di 5 incontri teorico-esperienziali (40 ore) che mira a favorire la presenza, la consapevolezza e l’accoglienza di se stessi come presupposto per comunicare efficacemente e incontrare pienamente e autenticamente l’altro.
È un’occasione per migliorare le proprie relazioni interpersonali e sociali, gestendole in modo più competente e costruttivo, anche in caso di situazioni conflittuali.

Il corso può essere organizzato presso la tua scuola / la tua associazione / la tua azienda...
ovunque tu possa coinvolgere almeno 8 persone.
ArKa terrà conto delle esigenze del gruppo che vorrai coinvolgere e potrà proporti un'offerta su misura.
Contattaci alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Metodologia: Attraverso una metodologia didattica attiva i contenuti teorici verranno costantemente affiancati da coerenti esercitazioni pratiche individuali, a coppie e di gruppo, per favorire un migliore apprendimento attraverso l’esperienza diretta.

Costi: a seconda delle condizioni definite insieme (trasferta da Milano, corso nel weekend o in giornate infrasettimanali, periodicità degli incontri, altre esigenze specifiche del tuo gruppo), ArKa farà un'offerta economica su misura e il costo complessivo sarà divisibile tra i partecipanti del gruppo (formula "più siamo, meno spendiamo")

Attestato finale: ai partecipanti verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Il Basic Counseling è stato riconosciuto dal MIUR come corso di formazione per i docenti della Scuola di ogni ordine e grado.
Vai agli altri Corsi ArKA riconosciuti dal MIUR

Per informazioni e iscrizioni
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Accolgo me
“Incontro me stesso: la bellezza di accogliermi nella mia complessità” 

È un incontro per favorire la presenza, rivolgendo l’attenzione e l’accoglienza verso noi stessi, verso le nostre sensazioni, emozioni e pensieri, requisito essenziale per poter successivamente accogliere l’altro. Solo essendo consapevoli di noi possiamo relazionarci all’altro scegliendo respons-abilmente, piuttosto che reagendo inconsapevolmente. Quanto può essere significativo nei diversi momenti della giornata, entrare in contatto con i vari aspetti di noi e agire in ascolto di ciò che sentiamo, proviamo e pensiamo, anziché muoverci in automatico?

Bisogni si può
“Riconosco e soddisfo i miei bisogni: un obiettivo realizzabile” 

In questo incontro, con l’aiuto della mappa del “Ciclo di soddisfacimento dei bisogni” proposta dalla teoria della Gestalt, scopriremo insieme come sia possibile soddisfare i nostri bisogni partendo dall’ascolto di sé e mobilitandoci verso l’ambiente per soddisfarli pienamente con un adattamento creativo dato il contesto. Più siamo in grado di ascoltare i nostri bisogni e più creiamo la premessa del benessere personale e relazionale. 

Comunico dunque siamo
“Individuo e supero gli errori comunicativi: co-creare una comunicazione efficace”

Questo terzo incontro è dedicato alla consapevolizzazione di quei filtri cognitivi che ci impediscono di comprendere quello che realmente succede e di esprimere quello che è davvero importante per noi. Prendere coscienza dei nostri errori nella comunicazione è importante perché, riconoscendo e superando i nostri limiti ed eliminando ostacoli inutili spesso legati a giudizi e pregiudizi, possiamo compiere un passo avanti decisivo per creare insieme all’altro un incontro più costruttivo ed efficace.

Dono quando ascolto
“Comprendo l’altro: l’Ascolto Attivo al servizio dell’incontro pieno e autentico”

Il quarto incontro è dedicato all’Ascolto Attivo come attitudine e tecnica elettiva per accogliere e com-prendere genuinamente il mondo soggettivo dell’altro. Le tecniche della riformulazione e della delucidazione ci aiutano a correggere le nostre lenti deformate della VISSI (Valutazione, Indagine, Supporto, Soluzione, Interpretazione) e a osservare il mondo dell’altro con i suoi occhi, fianco a fianco con il suo ritmo, aiutando l’altro ad esplorarsi; è cosi che possiamo davvero incontrare l’altro con curiosità e stupore costruttivo, piuttosto che relazionarci all’immagine fissa e stereotipata che dell’altro abbiamo costruito.

Esprimo per crescere
“Imparo a litigare bene: la gestione armonica del conflitto,
un ingrediente essenziale della relazione”

Questo quinto incontro è dedicato al tema del conflitto inteso come parte integrante della relazione. Si invita a uscire dalla “logica della soluzione” secondo la quale il conflitto rappresenta qualcosa di problematico da eliminare e si invita ad abbracciare la “logica dell’esplorazione” osservando il conflitto con curiosità, com-prendendo quanto accade dentro sé e nella relazione con l’altro. Si esplorerà la comunicazione assertiva e la tecnica del Messaggio-Io come ingredienti per proporre critiche e richieste costruttive e per generare un interesse comune ed entrare nella logica dei vantaggi reciproci e del “vinci-vinci”.

 

 

Stampa Email